Credito di Imposta per investimenti in Ricerca e Sviluppo

09 February 2017
 
Soggetti beneficiari
 
Tutte le imprese che effettuano investimenti in attività di Ricerca e Sviluppo
 

Spese ammissibili e agevolazione 

a) Personale altamente qualificato impiegato nelle attività di ricerca e sviluppo, in possesso di un titolo di dottore di ricerca, ovvero iscritto ad un ciclo di dottorato presso una università italiana o estera, ovvero in possesso di laurea magistrale in discipline di ambito tecnico o scientifico.

Percentuale di agevolazione: 50% del costo sostenuto

 

b) Quote di ammortamento delle spese di acquisizione o utilizzazione di strumenti e attrezzature di laboratorio.

Percentuale di agevolazione fino all'anno 2016: 25% del costo sostenuto 

Percentuale di agevolazione dall'anno 2017: 50% del costo sostenuto 

 

c) Spese relative a contratti di ricerca stipulati con università, enti di ricerca e organismi equiparati, e con altre imprese, comprese le start-up innovative.

Percentuale di agevolazione: 50% del costo sostenuto 

 

d) Competenze tecniche (compreso il personale interno non qualificato) e privative industriali.

Percentuale di agevolazione fino all'anno 2016: 25% del costo sostenuto  

Percentuale di agevolazione dall'anno 2017: 50% del costo sostenuto 

 

e) spese per attività di certificazione contabile: le imprese non soggette a revisione legale dei conti e prive di un collegio sindacale devono avvalersi di un revisore o di una società di revisione legale dei conti scritti nel registro dei revisori legali di cui decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 39, che certifichi la documentazione contabile richiesta per fruire dell’agevolazione.

Agevolazione: fino a 5.000 euro 

 

Il credito di imposta, a far data dal 2017, spetta fino a un importo massimo annuale di 20 milioni di euro