Contributo a fondo perduto per l'apertura di unità locali in franchising in aree urbane a rischio di indebolimento dell’offerta commerciale

01 February 2016
Finalità

Regione Lombardia rende disponibile per il presente bando, attraverso Unioncamere Lombardia, la complessiva dotazione finanziaria di € 452.000,00.

Le finalità del bando sono le seguenti:

  • sostenere l’auto imprenditorialità al fine di incrementare ulteriormente le imprese;
  • sostenere il consolidamento dell’offerta commerciale nei Distretti urbani del Commercio – DUC - e contrastare i rischi di indebolimento dell’offerta commerciale nelle aree urbane;
  • favorire l’integrazione tra imprese in franchising e le altre imprese presenti all’interno dei DUC per formare una polarità commerciale più coesa e competitiva;
  • promuovere l’innovazione e la riconversione di attività commerciali e di servizi esistenti;
  • favorire l’attrattività del territorio lombardo anche in tema di potenziale incoming di operatori e di clienti/consumatori, interpretando adeguatamente l’obiettivo di proporre nuove modalità e modelli di partenariato commerciale quale sostegno condiviso della rete distributiva lombarda;
  • la rivitalizzazione dei centri urbani e rilancio del commercio attraverso la creazione di attività in franchising;
  • il sostegno alla reciproca conoscenza e collaborazione tra distretti urbani del commercio (DUC) e imprese del franchising, in sinergia con azioni di sviluppo economico e marketing territoriale.
 
 
Soggetti beneficiari

Al fine dell’apertura di un nuovo punto vendita in franchising, possono partecipare al bando aspiranti imprenditori che intendono avviare un’attività in franchising ovvero imprese già esistenti che intendono riconvertire o ampliare la propria attività attraverso l’affiliazione ad un franchisor.

 

Tipologia di  spese ammissibili 

Ai fini della concessione del contributo le spese di investimento sostenute dal franchisee per effetto della sottoscrizione del contratto di affiliazione, devono ricadere nelle seguenti tipologie:

A. opere inerenti la struttura del punto vendita (opere strutturali e murarie, opere impiantistiche, riqualificazione del punto vendita);

B. opere inerenti l’allestimento del punto vendita e le attrezzature;

C. acquisto di software e hardware e altri beni strumentali necessari per il punto vendita.

 

Le spese dovranno essere fatturate (fa fede la data di emissione della fattura) e quietanzate a partire dalla data di sottoscrizione del contratto di franchising ed entro e non oltre il 31 ottobre 2016.

 

Entità del contributo 

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto di importo fisso pari a € 10.000,00 finalizzato alla copertura delle spese sostenute per avviare un’attività in franchising ovvero riconvertire o ampliare l’attività esistente attraverso l’affiliazione ad un franchisor. L’importo minimo dell’investimento non deve essere inferiore ad € 20.000,00 al netto di IVA.

 
Presentazione delle domande dalle ore 12.00 del 10 febbraio fino alle ore 16.00 del 14/04/2016